La sostenibilità in Fileni®

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Il gruppo Fileni®, tra le aziende più importanti in Italia nell’industria alimentare, con specifico riferimento al settore delle carni (che ricordiamo essere tra i più inquinanti in assoluto) cerca di fare la differenza adottando un modello di business sempre più orientato alla sostenibilità. 

La parola d’ordine è “difendere il futuro” motivo per cui ha adottato diverse politiche in campo ambientale, sociale ed economico.

L’azienda ha avviato diversi progetti volti alla rigenerazione dei suoli, recuperando numerosi ettari di terreno. Inoltre, da più di 20 anni è dedita alle coltivazioni e allevamenti biologici.  

Per la crescita degli animali, infatti, sono utilizzati mangimi 100% vegetali e senza l’utilizzo di antibiotici. 

L’obiettivo, come esplicitato da Fileni è “ripulire l’atmosfera”! , dichiarando che il 100% dell’energia consumata proviene da fonti rinnovabili e che i loro rifiuti sono quasi tutti internamente riciclati (98%).

Inoltre, grazie all’utilizzo di un magazzino dinamico e alla filiera corta sono state diminuite notevolmente le emissioni CO2.  

Tra gli obiettivi futuri vi è la produzione di eco-vassoi solo con materiali riciclati o riciclabili.

Il loro impegno si estende anche alla cura del personale, attraverso l’impiego di persone provenienti da 48 nazionalità diverse, l’equilibrio di genere anche nei ruoli dirigenziali e un sistema di welfare aziendale che prevede convenzioni per l’assistenza sanitaria e fiscale.  

Infine, non per importanza, c’è una forte opera di promozione del territorio in cui operano, ovvero le Marche, attraverso la creazione di filiere che valorizzano le eccellenze regionali e gli investimenti nell’innovazione delle infrastrutture.   

Di estrema rilevanza è anche la collaborazione con le università e centri di ricerca e la predisposizione di borse di studio per i figli dei lavoratori e per gli studenti più meritevoli attraverso la fondazione Marco Fileni. 

Il loro impegno è concreto e continuo come possibile verificare anche dal sito ufficiale dove troviamo un’intera sezione dedicata alla sostenibilità con annesso bilancio.