Packaging sostenibile nell’industria farmaceutica

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Non è un’impresa facile sostituire i packaging fin ora utilizzati con alternative a basso impatto ambientale. Il settore farmaceutico rientra tra quelli che riscontra maggiormente la difficoltà nel gestire l’uso di materiali riciclati o facilmente riciclabili. 

Ma perché è così difficile? In questo caso ci sono molti aspetti da considerare per poter assicurare una buona conservazione delle formulazioni farmaceutiche all’interno dei vari contenitori. Prendiamo come esempio i contenitori che vengono utilizzati e cerchiamo di capire perché la scelta ricade su di essi. 

Innanzitutto, bisogna fare una distinzione tra contenitore primario e contenitore secondario. Il contenitore primario può essere ad esempio il blister in cui sono contenute le capsule, le compresse oppure, gli strip che contengono le supposte, le bustine per i granulati, i flaconi e le fiale per le soluzioni, e ancora siringhe, tubetti. 

Il contenitore secondario è costituito dal cartoncino su cui vengono stampate le informazioni principali e il foglietto illustrativo. 

I materiali costituiscono il problema principale 

Tutti i contenitori primari sono di plastica, vetro o alluminio perché questi rispondono ai requisiti fondamentali per evitare la degradazione del farmaco contenuto e per garantire la sicurezza del consumatore. 

L’alluminio è un metallo riciclabile al 100%, ma non può essere utilizzato per contenere tutte le tipologie di formulazioni non è così resistente. Il vetro è ideale perché inerte, ovvero impedisce il rilascio di sostanze ed è molto utilizzato anche per la sua resistenza alle temperature di sterilizzazione (121 °C), tuttavia è un materiale costoso, fragile e pesante.

L’estrema versatilità delle materie plastiche ha fatto sì che diventassero un riferimento per la produzione di contenitori nel campo farmaceutico, del resto la plastica ha indubbiamente molteplici vantaggi: è leggera, infrangibile è facilmente modellabile per produrre design adatti e specifici per i diversi prodotti.  

Peccato sia inquinante poiché non tutti i contenitori contenti plastica possono essere riciclati con facilità, basti pensare ai blister, costituiti da due lamine sovrapposte, generalmente un film plastico termoformabile e un film di chiusura di alluminio. Una volta collocati all’interno le compresse o le capsule, i due fogli vengono chiusi ermeticamente mediante la sovrapposizione e la termosaldatura del film di chiusura. Questa tecnica fa capire come sia difficile separare i due fogli per poterli riciclare poiché sono di due materiali diversi i quali nei punti di saldatura vengono fusi tra loro. 

La plastica, inoltre, non può essere sostituita del tutto con un materiale completamente biodegradabile, poiché questo non sarebbe in grado di fornire la giusta protezione a ciò che vi è contenuto.

Possibili soluzioni immediate 

Un’alternativa applicabile nell’immediato è produrre i contenitori secondari con tecniche e materiali sostenibili. 

L’azienda Eurpack®, che si occupa di packaging farmaceutico, oggi garantisce un valore aggiunto ai suoi servizi già di estrema qualità; si impegna, infatti, a raggiungere l’obiettivo della sostenibilità ambientale al fine di preservare le risorse energetiche per le future generazioni. 

Il gruppo di ricercatori intende raggiungere questo obiettivo non solo attraverso l’utilizzo di materiale proveniente da foreste certificate ma anche evitando di fondere materiali diversi fra loro, oltre che a evitare vernici e collanti ad alto impatto ambientale usati per la creazione delle confezioni.  

La buona notizia è che è iniziata la maratona di studi e ricerche per trovare delle soluzioni in grado di salvaguardare l’integrità del prodotto e la salute dell’uomo e oggi, tra i diversi aspetti da considerare, rientra fortemente anche la salvaguardia dell’ambiente.  

Fonte: Cinzia D’Agostino, “Un mondo green, anche con il packaging farmaceutico”, 2 Novembre 2018, Green Planet New https://www.greenplanetnews.it/mondo-green-packaging-farmaceutico/