Il riciclo degli pneumatici

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

La vostra macchina ha gli pneumatici usurati o bucati? Nessun problema, la gomma avrà una seconda vita. 

Lo pneumatico è composto principalmente da polimeri idrocarburici (polibutadieni, SBR …) e fibre tessili o fibre di acciaio utilizzate come rinforzo. 

Lo pneumatico usato può essere macinato e aggiunto (fino a circa il 50% in peso) alle miscele preparate per la produzione di articoli in gomma o suole da scarpe. In questo caso si comporta come agente di rinforzo. 

Lo pneumatico usato può essere destinato al riciclo oppure recuperato come energia in impianti come cementifici. Lo pneumatico può essere infatti sminuzzato e introdotto nei forni per la produzione del cemento: il polimero viene bruciato come combustibile e le fibre di acciaio si disperdono nel cemento migliorandone le proprietà.

È possibile riutilizzare la gomma derivante dallo pneumatico per costruire asfalti modificati, questi tipi di asfalti garantiscono una riduzione della rumorosità, una maggiore resistenza alle crepe e un maggiore drenaggio dell’acqua.  

Un’altra applicazione è l’ottenimento di pavimentazioni sportive come piste d’atletica, aree gioco per bambini o campi in erbetta sintetica. 

È importante quindi smaltire gli pneumatici in maniera corretta, in quanto sono materiali compositi da un alto valore aggiunto.