L’economia circolare nel settore agroalimentare

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Un sistema agroalimentare circolare è articolato in 3 fasi interconnesse basate sui principi dell’economia circolare. 

E’ particolarmente rilevante nel settore dell’agri-food dato che sia gli attuali metodi di produzione sia i modelli di consumo alimentare appaiono del tutto insostenibili. La produzione alimentare genera infatti vari impatti ambientali, come il notevole aumento delle emissioni di CO2. Inoltre, varie stime hanno evidenziato che circa il 30% – 50% del cibo destinato al consumo umano viene sprecato in diverse fasi del sistema alimentare.

Questo significa “inefficienza” nel sistema economico alimentare e di conseguenza significa perdita progressiva della produttività, consumo notevole di energia e risorse naturali, costi irrazionali derivanti dall’abitudine a gettare via il cibo, il tutto accompagnato da inquinamento crescente e aumento dell’emissione dei gas serra. Per questo motivo l’economia circolare si presenta come un’opzione critica per proporre strumenti utili a migliorare e ottimizzare la sostenibilità all’interno del sistema alimentare. 

La figura evidenzia come il sistema si articoli sulla circolarità delle sostanze nutritive all’interno dei processi. Questo significa che: 

– gli agricoltori sono produttori e utilizzatori di sostanze nutritive (agricoltura) tramite ad esempio recupero di nutrienti dal letame; 

– gli impianti di trattamento delle acque reflue si concentrano e recuperano i nutrienti (settore trattamento rifiuti); 

– gli impianti di produzione di biogas producono energia e nutrienti riciclati (settore energia); 

– i consumatori sono gli utenti finali degli alimenti (settore mercato) ad esempio con l’adozione di diete maggiormente basate sul consumo di alimenti di origine vegetale; 

– i servizi igienico-sanitari e i sistemi di smaltimento dei rifiuti determinano come i nutrienti possono essere gestiti nella società in modo sicuro ed efficiente con il riuso ed il riciclo, l’educazione alla riduzione al minimo degli sprechi alimentari, la gestione delle eccedenze, la ridistribuzione del cibo in eccedenza (governance). 

Fonte: “Il management nell’economia circolare nel settore dell’agro-food”, 5 novembre 2018, Leadership & Management Magazine, www.leadershipmanagementmagazine.com, https://www.leadershipmanagementmagazine.com/articoli/il-management-nelleconomia-circolare-nel-settore-dellagro-food/