Le proprietà del muschio

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Il muschio è una pianta che tutti conosciamo per via del suo utilizzo nel presepe e comunemente si pensa che sia una pianta “fastidiosa” per via della sua diffusione in ogni luogo; infatti cresce in ambienti umidi, in quelli tropicali e persino in ambienti alpini e artici. Questo perché in realtà il muschio svolge un ruolo fondamentale in diversi processi legati all’ecosistema. La sua caratteristica di maggior interesse è probabilmente la sua capacità di assorbire grandi quantità di CO2, ma ha anche la capacità di regolarizzare la temperatura e l’umidità del suolo: assorbe e trattiene l’acqua per poi rilasciarla gradualmente al bisogno e protegge il terreno dagli sbalzi termici. 

Grazie a queste caratteristiche naturali, il muschio è stato individuato come bio-accumulatore nella direttiva europea 2000/60 in materia di acque allo scopo di monitorare il grado di inquinamento dei luoghi in cui viene posto; attraverso l’analisi delle sostanze inquinanti che esso trattiene è possibile definire le alterazioni che l’ambiente subisce nel tempo. 

Direttiva 2000/60/CE: https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=CELEX:02000L0060-20141120&from=EN