Indicatori CE Economia Circolare

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

L’Unione Europea ha selezionato dieci indicatori per l’economia circolare, suddivisi in 4 aree. 

Produzione e consumo  

Le famiglie e i settori economici dovrebbero diminuire la quantità di rifiuti che generano per contribuire a una maggiore autosufficienza di materie prime selezionate per la produzione nell’UE. 

Gestione dei rifiuti 

L’aumento del riciclaggio fa parte della transizione verso un’economia circolare. Quest’area si concentra sulla quota di rifiuti che viene riciclata ed effettivamente reimmessa nel ciclo economico per continuare a creare valore. 

Materie prime secondarie 

Materiali e prodotti devono essere reintrodotti nell’economia, sotto forma di nuovi materiali o prodotti, sostituendo le risorse naturali appena estratte. Riducono l’impronta ambientale di produzione e consumo e aumentano la sicurezza dell’approvvigionamento futuro di materie prime. 

Competitività e innovazione 

Creazione di posti di lavoro e crescita economica. Lo sviluppo di tecnologie innovative migliora la progettazione dei prodotti per un più facile riutilizzo e promuove processi industriali innovativi. 

Fonte: Eurostat, “Which indicators are used to monitor the progress towards a circular economy?”, European Commission, www.ec.europa.euhttps://ec.europa.eu/eurostat/web/circular-economy/indicators